Delicious Digg Facebook Favorites More Stumbleupon Twitter

Triduo Pasquale al CGA 2017

Celebrazioni del Triduo Pasquale

Giovedi 13, ore 19:00, Chiesa CGA:
                Missa in Coena Domini e poi un’ora di veglia guidata dai giovani del Gruppo “di” Parola (fin verso le 21:30)
Venerdi 14, ore 19:00, Cripta di Santa Giustina:
                Memoria della Passione del Signore e liturgia penitenziale e veglia (fin verso le 21:30)
Sabato 15, ore 22:00, Chiesa CGA:
                Solenne Veglia Pasquale
Domenica 16, ore 18:30 Capella dei Padri:
                vespri e adorazione eucaristica silenziosa.

Esercizi Spirituali del Triduo Pasquale

da Mercoledì 12 a Sabato 15 aprile. Guidati da p. Giampiero Basile sj

… gli esercizi spirituali sono sempre l’invito ad un “sentire e gustare” interiormente le cose, a quell’assaporare i testi biblici che è il significato etimologico e più proprio della parola “sapienza”.

Mercoledi 12 aprile
21:00 Auditorium CGA: introduzione, punti biblici per la preghiera (file audio)

Giovedi 13 aprile
08:30 Sala Studio CGA: Lodi comunitarie
09:00 Auditorium CGA: punti biblici per la preghiera (file audio)
13:00 Pausa pranzo
15:00 Auditorium CGA: punti biblici per la preghiera (file audio)
19:00 Chiesa CGA: Missa in Coena Domini e poi un’ora di veglia guidata dai giovani del Gruppo “di” Parola (fin verso le 21:30)

Venerdi 14 aprile
08:30 Sala Studio CGA: Lodi comunitarie
09:00 Auditorium CGA: punti biblici per la preghiera (file audio)
13:00 Digiuno condiviso (pagnottine di pane e caraffe d’acqua)
15:00 Auditorium CGA: punti biblici per la preghiera (file audio)

Sabato 15 aprile
08:30 Sala Studio CGA: Lodi comunitarie
09:00 Auditorium CGA: punti biblici per la preghiera (file audio)
11:30 Auditorium CGA: tempo di condivisione dei giorni del Triduo, risonanze (fino alle 13)
22:00 Chiesa CGA: Solenne Veglia Pasquale

Domenica 16 aprile
18:30 Capella dei Padri: vespri e adorazione eucaristica silenziosa.

Il percorso proposto in questi esercizi è una rilettura “sapienzale” dell’esperienza dell’esodo vissuta da Israele.
La liberazione dalla schiavitù in Egitto, la pedagogia del deserto e la celebrazione dell’alleanza sul Sinai costituiscono, infatti, alcuni dei racconti più importanti, alla luce dei quali i testimoni della Passione, Morte e Risurrezione del Signore hanno colto la portata teologica e spirituale di quegli eventi.
L’approccio a questi testi si vuole “sapienzale” in due sensi:
       Anzitutto perchè, l’intenzione diretta degli autori di questi testi è di mostrare che, attraverso l’esodo, il Signore ha inteso istruire il suo popolo, formandolo all’ascolto della Parola e indicandogli, nella legge, la via della saggezza.
       In secondo luogo, perché gli esercizi spirituali sono sempre l’invito ad un “sentire e gustare” interiormente le cose, a quell’assaporare i testi biblici che è il significato etimologico e più proprio della parola “sapienza”.

Spiritualità Ignaziana

Spiritualità Ignaziana

Preghiera e vita

Incontri di carattere formativo alla spiritualità ignaziana condotti da p.Sergio Bastianel sj

Il rapporto tra la relazione esplicita con il Signore e il vivere concreto è implicato in tutta la dinamica degli Esercizi Spirituali, perché è alla base della vita cristiana. Ma proprio la realtà stessa della preghiera sembra costituire un problema molto radicato nelle condizioni e stili di vita del nostro tempo. Se ci è donata la fede, la nostra responsabilità primaria è quella di averne cura perché diventi vita.

Calendario degli incontri anno 2017:
1. Venerdì 31 marzo ( scarica il mp3 dell’incontro )
2. Venerdi 26 maggio ( scarica il mp3 dell’incontro )
Gli incontri si svolgono nel Auditorium dalle 21:00 alle 22:30.

Amoris Laetitia: coscienza e discernimento morale

Amoris Laetitia: coscienza e discernimento morale

conferenza del p. Sergio Bastianel sj

organizzata dal Gruppo di Padova del MEIC (Movimento ecclesiale di impegno culturale) nell’ambito del Programma 2016 – 2017: Andare nelle “periferie”, dalla Laudato si’ alla Amoris Laetitia

domenica 15 gennaio 2017

L’uomo ha in realtà una legge scritta da Dio dentro al cuore; obbedire è la dignità stessa dell’uomo, e secondo questa egli sarà giudicato. La coscienza è il nucleo più segreto e il sacrario dell’uomo, dove egli è solo con Dio, la cui voce risuona nell’intimità.
Tramite la coscienza si fa conoscere in modo mirabile quella legge che trova il suo compimento nell’amore di Dio e del prossimo. Nella fedeltà alla coscienza i cristiani si uniscono agli altri uomini per cercare la verità e per risolvere secondo verità numerosi problemi morali, che sorgono tanto nella vita privata quanto in quella sociale.
(Gaudium et Spes 16)

Clicca qui per ascoltare la conferenza di p. Sergio

altri documenti:
- esortazione apostolica postsinodale AMORIS LAETITIA de Papa Francesco
- Gaudium et Spes

Il battesimo del Signore

Il battesimo del Signore

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 3,13-17)

Omelia di p. Paolo Bizzeti
domenica 08 gennaio 2017

In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui.

Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.

Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».

Ascolta il audio dell’omelia di p.Paolo

Lectio Divina 2016-2017

Lectio Divina 2016-2017
Io colpevole, tu innocente
Itinerari di misericordia e giustizia nelle scritture
Condotti da Padre Guido Bertagna Sj

Locandina: Locandina delle Lectio 2016_2017